Copyright , pirateria e proprietà intellettuale…

Siamo nel 2016, tutti abbiamo internet, tutti abbiamo la tecnologia, ma fondamentalmente tutti abbiamo la pirateria… Non sottovalutate il grande potere della pirateria, la cultura è diventata gratis, possiamo scaricare libri, film e musica, grazie a questo ci sono state date opportunità che i nostri nonni molto spesso non potevano permettersi e dovevano rassegnarsi a vivere senza… La cultura è diventato un bene comune… Una simile opportunità non sarebbe da sprecare scaricando solo contenuti spazzatura e virali… E magari se smettessimo anche di rendere famose le persone stupide sarebbe fantastico…

Annunci

Ti piace ciò che fai? Lasciali parlare!

wealthy_vibes_2016-02-13_01-27-34

Ci sarà sempre, qualsiasi cosa farai, chi ti dirà che sbagli, e allora? Tu fai ciò che ti piace o no? Lasciali parlare, loro non so cosa facciano, sicuramente nella vita l’unica vittoria che avranno sarà quella di aver parlato male di te, il loro più grande traguardo sarà quello di buttarti giù, nella vita non faranno mai un cazzo, spaleranno solo merda su chiunque fa qualcosa che gli piace, che segue le proprie passioni, perché loro non possono, non perché non se lo possono permettere finanziariamente, ma perché non hanno il carattere di sbatterci la testa, di sbagliare e di fallire per ricominciare, ma tu, che fai un sacco di cose che sono la tua passione insisti, sbaglia e ricomincia, prima o poi avrai il tuo momento di gloria, ma non perché sarai ricco e famoso, ma perché suonerai, reciterai, ballerai, o ti esibirai come avresti sempre voluto, per chi avresti voluto… Quelle persone sono esseri mediocri e non sanno fare altro, quella è la loro massima aspirazione nella vita, l’unica cosa che possono avere dalla loro vita di merda, loro saranno sempre nel loro paese a parlare male di altre persone che come te credono in ciò che fanno senza vergognarsene!

Stile libero…

Chissà forse un giorno smetteremo di cercare di dare le colpe a qualcuno a colpi di link su facebook, smetteremo di maledire il passato e lo accetteremo, capendo che ciò che è stato ci ha resi ciò che siamo, che ciò che abbiamo detto e pensato non è stato sbagliato, semplicemente adatto al momento in cui lo abbiamo pensato…

Non rinnego niente del mio passato, poi è la vita a cambiarci, i momenti, le circostanze, l’età, la voglia di sognare, di cercare soddisfazione in noi stessi… Non commettendo l’errore di pensare di vivere una vita per per gli altri, vivendo la propria e basta, com’è giusto che sia, facendoci bastare, perché alla fine è solo con noi che dovremo passare i nostri giorni, sia quelli felici che i momenti di difficoltà…. Perché la vita funziona proprio così, anche quando diciamo di poter fare delle rinunce non è vero che le vogliamo fare, poi ci troveremo a fare i conti con noi stessi e a pensare “cosa sarebbe successo se avessi provato, se mi fossi lanciato, se mi fossi tuffato nella mia vita” non rimanendo su quel bordo, fermi immobili spaventati dall’acqua perché è profonda, se sappiamo nuotare dobbiamo solo credere in noi stessi, e non importa se nuotiamo lentamente o se andiamo veloci, scegliamo il nostro stile e nuotiamo, chi ci può fermare? Solo il nostro cervello può farci dire “non ce la faccio”, e se lo diciamo almeno avremo avuto la soddisfazione di sentire l’acqua sulla pelle, tra i capelli, di aver visto i nostri schizzi, di aver fatto la nostra parte…. Tornare indietro una volta arrivati sul bordo non ci avrebbe permesso di provare tutte le emozioni che si possono provare anche ad arrivare secondi, o per lo meno quelle che avremmo provato prima di ritirarci, il gioco vale la candela, e chi se ne fotte della cera sprecata se per un attimo ha brillato….